Amore, morte, miracoli

Per una fenomenologia della società contemporanea

XV edizione Tertio Millennio Film Fest
Roma, 6 – 11 dicembre 2011
Cinema Trevi, Sala della Cineteca Nazionale – Centro Sperimentale di Cinematografia, Vicolo del Puttarello, 25

Giunto alla XV edizione, il Tertio Millennio Film Fest, organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, presieduta da Dario E. Viganò, propone ancora una volta il cinema quale momento di riflessione sui problemi e gli avvenimenti del mondo contemporaneo e motore per delle domande che nessuno può più permettersi di eludere. Il tema centrale per l’edizione 2011, è Amore, morte, miracoli. Per una fenomenologia della società contemporanea, perché il miracolo, la morte e l’amore sono cifre fondamentali del cinema. “Il Tertio Millennio Film Fest è per tradizione momento di riflessione sulla condizione dell’uomo nel mondo moderno, usando l’orizzonte cinematografico quale mezzo per ragionare e sviscerare i problemi e i disagi contemporanei, ma anche occasione per riflettere sull’ineffabile”, dichiara Dario E. Viganò, Presidente FEdS e Direttore Artistico del Festival, che spiega: “Il tema centrale di quest’anno sottolinea come l’uomo sia da sempre in bilico tra la vita, il razionalismo e il misticismo. In questo mondo, in cui sembra esserci poco spazio per il miracolo, il cinema si trova ad assumere su di sé il compito di restituirne la potenza, lo stupore, il bagliore sacrale, senza ridurlo a un effetto scenico, una superfetazione visiva, un trucco tra i tanti”.

Il Tertio Millennio Film Fest è il primo festival realizzato con il Patrocinio del Vaticano giunto alla sua XV edizione. È organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo, presieduta da Dario Edoardo Viganò, e dalla “Rivista del Cinematografo”, sempre da lui diretta. È curato in collaborazione con i Pontifici Consigli della Cultura e delle Comunicazioni Sociali, con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, con il contributo della Direzione Generale per il Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha conferito alla XV edizione del Tertio Millennio Film Fest una propria targa di rappresentanza.

 

Convegno internazionale
Film and Faith
Roma, 1-2 dicembre 2011
Pontificia Università Lateranense, Piazza S. Giovanni in Laterano, 4

La XV edizione del Tertio Millennio Film Fest è stata preceduta da un Convegno Internazionale che si è svolto l’1 e il 2 dicembre presso la Pontificia Università Lateranense): Film and Faith. Un’occasione per analizzare le implicazioni della Fede e le sue narrazioni nel mondo contemporaneo, per sviscerare l’essenza del sacro nelle immagini cinematografiche.

Nelle cinque sessioni in cui è stata articolata la conferenza si sono affrontati temi classici come la quotidianità delle fede nelle grandi narrazioni cinematografiche e il ruolo della critica, passando per la questione aperta del multiculturalismo e della potenza simbolica visiva sulle parole. Non ultimo, un panel è stato dedicato alla rivoluzione digitale, sia come opportunità tecnica sia in quanto cambio di paradigma espressivo per i nuovi orizzonti del medium.

Oltre alle massime cariche ecclesiastiche, sono intervenuti i registi Milcho Manchevski, Pavel Lounguine e Aleksei Fedorchenko, oltre a giornalisti ed esperti italiani e stranieri: Michele Sorice, Emilio Carelli, Chris Deacy, Enrico Magrelli, Domenica Dipio, Carlo Chatrian, Emiliana De Blasio e tanti altri.

 

Evento collaterale XV Tertio Millennio Film Fest
XIII Convegno Internazionale – L’arte nell’anima
14-16 dicembre a Grottaferrata

L’Abbazia greca di San Nilo a Grottaferrata (Roma) ha ospitato quest’anno gli incontri del Convegno Internazionale “L’anima nell’arte” (14-16 dicembre), promosso dall’Associazione Culturale Art Promotion, in collaborazione con l’Ente dello Spettacolo nell’ambito della XV edizione del Tertio Millennio Film Fest. Tre giorni di confronto sui temi dell’arte, delle nuove tecnologie e della multimedialità. Questa ottava edizione cerca di decifrare l’era digitale e di coglierne l’eventuale slittamento dall’ideale democratico, nel tentativo di meglio comprendere e tracciare i lineamenti ancora imprecisi di un nuovo ideale comunitario. Il convegno, nel richiamare l’attenzione sui diritti fondamentali, ha voluto interrogarsi sulla possibilità di una democratic global governance, sulla sua possibile virtuosità e sulla reale politica di oggi, pronta con qualsiasi mezzo a difendere i propri interessi. Un incontro che intende tracciare il profilo dell’uomo del terzo millennio, affinché rimanga persona, protagonista dei cambiamenti contestuali e non mero strumento di un destino a lui estraneo; e che guarda inquieto alla società della conoscenza che, in uno spazio sintetico, sviluppa processi di intelligenza collettiva (Cristina Soldano – Direttore Artistico).

L’evento è riconosciuto dal Ministero della Pubblica Istruzione come corso di formazione permanente per i docenti di ogni ordine e grado, aperto ai laureati e ai maturandi, che ogni anno presentano ricerche e performance a corollario delle tesi dei relatori. È patrocinato dal Pontificio Consiglio della Cultura, fin dalla sua prima edizione, non finanziato da nessun Ente, è testimonianza di impegno civico dei suoi membri.

 

I film in programma

Ordet – La parola

S.O.S/State of Security

Atmen

Lourdes

I giorni contati

First of All, Felicia

Shelter

Sette opere di misericordia

Il ragazzo con la bicicletta

Cose dell’altro mondo

Stellet Licht

Attack the Block

Il tempo dei miracoli

Hors Satan

 

Incontri con gli Ospiti