PRENOTA IL TUO POSTO

Incontro con Laura Silvia Battaglia e Gianmarco Maraviglia

Da Baghdad a Mosul è in atto uno straordinario fermento culturale: giovani registi girano cortometraggi e lungometraggi e vincono premi. È il caso di Hanging Gardens, apologo sulla perdita dell’innocenza che ha ottenuto il premio per la post-produzione del Festival del Cinema di Venezia, nella sezione Final Cut. In occasione dell’incontro, Laura Silvia Battaglia e Gianmarco Maraviglia presentano un reportage realizzato in Iraq per documentare la straordinaria rivoluzione che è in atto nel Paese nell’ambito della creatività cinematografica e audiovisiva. Un settore dinamico e in pieno sviluppo, che racconta una realtà drammatica e le speranze di un popolo: registi, autori e attori diffondono la loro visione del mondo senza fare la rivoluzione nelle strade, ma attraverso il cinema.

Laura Silvia Battaglia
Giornalista. Dal 2007 lavora nelle zone di guerra del Medio Oriente. Si occupa di criminalità, diritti umani, terrorismo e traffico di armi. Contributor del «Washington Post», collabora con testate ed emittenti internazionali e media italiani («Avvenire», «La Stampa», «la Repubblica», «L’Espresso», Sky, Tv2000, Rai 3). Conduce Esteri Radio3Mondo. Ha prodotto, girato e distribuito dieci documentari. Ha scritto l’e-book Lettere da Guantanamo (Il Reportage, 2016) e, con Paola Cannatella, la graphic novel La sposa yemenita (Becco Giallo, 2017), tradotta in quattro lingue.

Gianmarco Maraviglia
Fotogiornalista. Si occupa principalmente di storie sociali e ambientali. I suoi progetti sono stati pubblicati su alcune delle più importanti testate internazionali, come «Der Spiegel», «Washington Post», «CNN», «National Geographic», «Vanity Fair», «Bloomberg», «Newsweek» e molte altre. Le sue foto sono state esposte in diverse mostre in Italia e all’estero, e fanno parte di alcune  collezioni private. È stato fondatore e direttore dell’agenzia Echo Photojournalism ed è docente di Fotografia presso l’Istituto Europeo di Design e Officine Fotografiche di Milano.